skip to Main Content
blank

Guasti scaldabagno che non vanno ignorato

Guasti scaldabagno che non vanno ignorato

Guasti scaldabagno

Guasti scaldabagno

Quando si tratta di scaldacqua, un po ‘di manutenzione fa molto. Non farti prendere dal freddo! Impara come individuare i segni di guasti dello scaldabagno.

1. Mancanza di acqua calda

L’acqua della tua doccia è tiepida? Ci vuole molto tempo per ottenere l’acqua calda dal rubinetto? Il segno più comune di uno scaldabagno guasto è la mancanza di acqua calda sufficiente.

Quando l’acqua viene riscaldata (di solito da una fonte di gas o elettrica), i minerali dell’acqua si separano e si depositano sul fondo del serbatoio di stoccaggio dell’acqua. Nel tempo, questi depositi minerali si accumulano nel serbatoio e creano una barriera tra il bruciatore e l’acqua. Ciò significa che l’acqua raggiunge meno calore e le tue docce diventano più fredde!

Più il sedimento si accumula, più duro deve lavorare l’elemento riscaldante del tuo serbatoio. Alla fine, il riscaldatore si guasterà: perde o smette di funzionare del tutto. Il risultato? Una bolletta dell’acqua costosa causata da perdite e un riscaldatore che deve essere completamente sostituito!

2. Rumori scoppiettanti o rombanti

I rumori dello scaldabagno sono un altro colpevole comune del guasto dello scaldabagno. Se il tuo scaldabagno emette rumori, scricchiolii o brontolii, è ora di chiamare. Anche l’acqua dura e l’accumulo di minerali sono da biasimare quando si tratta di rumori dello scaldabagno. Il distinto rumore scoppiettante dello scaldabagno è causato dai minerali che formano uno strato sulla superficie dello scaldabagno. Il suono è causato da sacche d’aria nello strato di sedimenti che bolle insieme all’acqua nel serbatoio.

3. Acqua torbida

La tua acqua sembra torbida? Rilevi un profumo metallico, o addirittura un sapore, nell’acqua del rubinetto? L’acqua torbida e l’acqua profumata sono entrambi segni di uno scaldabagno guasto. I depositi minerali escono dallo scaldabagno, annebbiando l’acqua calda che scorre dai rubinetti. Un odore metallico e persino un sapore possono accompagnare questi depositi. Questi depositi minerali possono influire sui rubinetti, elementi di intasamento che controllano il flusso dell’acqua. Inoltre, un colore arancione opaco o rossastro nell’acqua potrebbe significare che il serbatoio dello scaldabagno o le tubature della casa sono arrugginiti.

4. Valvola limitatrice di pressione che perde o guasta

Ci sono due sintomi principali a cui prestare attenzione quando si tratta della valvola di rilascio della pressione sullo scaldabagno. La valvola di sicurezza della temperatura e della pressione (TPR) perde? Oppure l’acqua calda non scorre attraverso il tubo quando si prova la valvola? Entrambi gli scenari possono comportare più di una semplice sostituzione della valvola.

La valvola TPR si apre per scaricare l’accumulo di pressione nello scaldacqua quando la temperatura o la pressione diventano pericolosamente alte, prevenendo una possibile esplosione. Un accumulo di sale minerale, ruggine e corrosione può causare il congelamento di una valvola TPR e il mancato funzionamento.

5. Perdite d’acqua dal serbatoio

L’acqua si accumula sotto il serbatoio? La corrosione all’interno del serbatoio dell’acqua può causare fratture e crepe. La fuoriuscita di acqua calda dal serbatoio è un segno evidente di problemi e richiede la sostituzione dello scaldabagno. Uno scaldabagno che perde può inondare l’intera casa se non viene sostituito immediatamente.

Ricorda, se la perdita proviene dalla valvola TPR, potrebbe essere causata da una pressione eccessiva all’interno del serbatoio o da un surriscaldamento.

Se riscontri uno dei segnali di guasto dello scaldabagno sopra elencati, chiama Pronto Intervento Idraulico Roma! Possiamo riparare o sostituire rapidamente il tuo scaldabagno prima che si verifichi un disastro.

Chiama 0692929059

Back To Top